Akoa - Salute, Benessere e Bellezza

Come si può rimuovere un tatuaggio?

 02 dicembre 2015
  |  
 Categoria: Bellezza
  |  
 Scritto da: admin

Decidere di fare un tatuaggio, in alcune situazioni può risultare lo sbaglio più grande della nostra vita. Vuoi per la sua posizione vuoi per il disegno che abbiamo scelto di apporre sulla nostra pelle.


Per vostra fortuna, per chi è alla ricerca di una soluzione per la rimozione tatuaggi Roma, esiste una soluzione semplice ed efficace tra cui scegliere. Il Laser Q-Switch, è in grado di rimuovere totalmente buona parte delle tinte utilizzate attualmente sul mercato. La rimozione del tatuaggio, è una operazione che richiede più sedute ed è dolorosa per alcuni pazienti. Infatti, la tipologia di pelle e il suo colore, possono incrementare o diminuire il grado di dolore che si proverà durante le sedute di rimozione. In ogni caso, è possibile utilizzare una crema lenitiva prima dell’inizio del trattamento.


L’utilizzo del Laser Q-Switch, in questa tipologia di operazione, permette di ottenere dei migliori risultati. Questo laser, che va tarato in base alla profondità del colore e alla tipologia dello stesso, spezza le particelle del colore presenti nella nostra pelle. Successivamente al trattamento, il nostro corpo espellerà in maniera naturale le particelle di colore.


Per rimuovere completamente un tatuaggio, spesso è necessario sottoporsi a più sedute. La grandezza del tatuaggio, i pigmenti utilizzati e il colore della pelle del paziente possono influire enormemente sul numero delle sedute a cui ci si deve sottoporre.


Quando si decide di rimuovere un tatuaggio, il trattamento con il laser normalmente richiede dalle 2 alle 8 sedute; che sono intermezzate da una pausa di 2/4 settimane. Queste pause, sono necessarie per permettere alla pelle di espellere il pigmento trattato.


Quando si prende la decisione di rimuovere un tatuaggio, bisogna anche pensare alla durata del trattamento. Per rimuovere completamente un tatuaggio di medie dimensioni, spesso sono necessari fino a 6 mesi. Poiché è consigliabile non esporre la pelle direttamente alla luce del sole, è opportuno iniziare il processo di rimozione del tatuaggio durante il periodo autunnale. In questo modo, avremo la possibilità di completare le sessioni di rimozione del tatuaggio prima della stagione estiva.


Prima di scegliere il dottore che eseguirà la rimozione del tatuaggio, è meglio recarsi da più specialisti. In questo modo, possiamo richiedere maggiori informazioni e visionare delle foto di precedenti interventi. Scegliere un professionista affidabile e professionale, deve essere la nostra priorità. Purtroppo, ci sono molte persone che si propongono per eseguire la rimozione dei tatuaggi, senza avere le necessarie conoscenze.


Non valutate la scelta del dottore solo in base al fattore monetario, in questo caso non sempre risparmiare vi può portare a ottenere dei buoni risultati. Risparmiare dei soldi, vi può portare ad ottenere un risultato mediocre al termine della vostra sessione di rimozione.

Navigazione
© 2011-2018 - Akoa.it - Tutti i diritti riservati - Note Legali