Akoa - Salute, Benessere e Bellezza

I servizi di un centro di radiologia ad Ancona

 16 maggio 2018
  |  
 Categoria: Salute
  |  
 Scritto da: admin
centro radiologia ancona

Quando si parla di radiologia, si fa riferimento a una branca della medicina che può essere distinta in tre differenti tipologie: quella oncologica, quella interventistica e quella diagnostica. La radiologia oncologica si serve delle radiazioni per il trattamento del cancro; la radiologia interventistica si avvale degli strumenti di imaging sia per il trattamento di patologie che per la diagnostica, e consente di guidare procedure mediche che vengono effettuate con strumenti minimamente invasivi, attraverso le risonanze magnetiche, le ecografie e le radiografie. La radiologia diagnostica, infine, sfrutta la medicina nucleare e le Tac, oltre alle radiologie e alle ecografie, per ottenere immagini dalla cui analisi possono essere diagnosticati disturbi di salute o vere e proprie patologie.


In un centro di radiologia ad Ancona, il tecnico di radiologia, che può essere specializzato in fisica sanitaria, in medicina nucleare, in radioterapia o in diagnostica per immagini, è una figura indispensabile per garantire l'assistenza di cui i pazienti hanno bisogno. Basti pensare agli effetti positivi che derivano dalla radioterapia, ma più in generale alle tecniche di diagnostica per immagini che sono fondamentali per il monitoraggio e per le terapie di un gran numero di malattie. Qualche esempio? Gli ictus e i traumi cranici, ma anche i tumori alla cervice, le insufficienze renali, le fibrosi cistiche, le polmoniti, i linfomi, i tumori al seno, i tumori alla prostata, i tumori al colon retto e i tumori all'endometrio. La radioterapia sfrutta le radiazioni ionizzanti che, in dosaggi specifici, sono citotossiche per i tessuti biologici dell'organismo umano.


Oltre che in un centro di radiologia ad Ancona, un tecnico di radiologia può lavorare in ambulatori e ospedali privati. Più che di radiologia, in ogni caso, oggi si parla di diagnostica per immagini, proprio per segnalare che il campo delle scienze per immagini è più ampio. Mentre la radiologia sfrutta i raggi X per la produzione di immagini TC e di immagini radiografiche, la risonanza magnetica si basa sul fenomeno fisico della risonanza dei nuclei atomici; le ecografie, invece, fanno riferimento agli ultrasuoni.


Nel contesto della medicina nucleare rientra, invece, la tomografia a emissione di positroni: l'impiego di isotopi radioattivi consente di ottenere immagini senza che si abbia a che fare con radiazioni ionizzanti. Molto importante, infine, è la radiologia pediatrica, che presuppone dei parametri differenti per le indagini radiologiche rispetto a quelli che vengono utilizzati per gli adulti, per esigenze di protezione e per le diversità di carattere anatomico e patologico.

Navigazione
© 2011-2018 - Akoa.it - Tutti i diritti riservati - Note Legali