Akoa - Salute, Benessere e Bellezza

Crema per smagliature, come correggere i segni della pelle

 06 aprile 2018
  |  
 Categoria: Benessere
  |  
 Scritto da: admin
crema smagliature

Tra gli inestetismi più comuni, le smagliature entrano di diritto nei primissimi incubi femminili, allo stesso livello della cellulite. Queste lesioni, conosciute anche con il nome di “strie distensae”, nemiche della bellezza e della salute, sono infatti simili a delle cicatrici che appaiono a causa di tensioni provate dallo strato più profondo della pelle. Pensiamo a un dimagrimento eccessivo e improvviso, a una gravidanza, ma anche alla crescita durante l'età dell'adolescenza. I punti più colpiti? Soprattutto la pancia, i glutei, il seno, le cosce e le braccia.


Il classico rimedio che ci tramandano da sempre le nonne è quello di massaggiare la pelle con olio di oliva. Ma una buona crema per smagliature è sicuramente un ottimo punto di partenza per ottenere i primi risultati: l'importante è applicare con cura e costanza il prodotto scelto.


Una crema per smagliature deve innanzitutto andare a rimuovere le cellule morte in superficie attraverso sostanze esfolianti. Un'altra caratteristica che deve possedere è un'ottima idratazione per rigenerare di continuo la pelle, donando così uno strepitoso effetto di morbidezza al tatto.

E ancora: una buona crema, indicata anche per chi ha la pelle sensibile, rinforza e rassoda i tessuti, li rivitalizza favorendo il ricambio cellulare e spesso camuffa gli stessi inestetismi grazie ad agenti abbronzanti che vanno a colorare e ad uniformare la pelle.


Tra gli ingredienti più noti vi è l'acido glicolico che favorisce l’aumento del collagene rendendo la pelle più elastica, la rosa canina che rivitalizza le cellule, le proteine di soia, le germe di grano, le proteina della seta.


Come applicare il prodotto? Il trattamento deve avvenire almeno per un mese con una frequenza di 2 volte al giorno. La crema va applicata esclusivamente sulle zone colpite dalle smagliature e massaggiata in modo circolare fino al completo assorbimento.


È possibile prevenire le smagliature? Certo, adottando sani comportamenti alimentari e stili di vita adeguati. Tradotto in poche parole: è fondamentale seguire una dieta ricca di frutta e verdura, bere molto acqua (almeno 8 bicchieri al giorno), limitare il consumo di cibi grassi, alcool e caffè. A tutto ciò va associata una regolare attività fisica - come lo step, il pilates, il running - per evitare possibili rilassamenti della pelle. Attenzione invece a sforzi più notevoli come il sollevamento di pesi.


Uno sguardo anche ai trattamenti estetici. In caso di smagliature nella fase iniziale, è possibile sottoporsi a dei massaggi che aiutano a migliorare il flusso del sangue, oltre ad affidarsi alla ginnastica passiva: una serie di elettrodi collegati a uno stimolatore elettrico, se applicati sulle zone da trattare, faranno contrarre il muscolo per restituire la tonicità di un tempo alla pelle.


Se le smagliature sono già ad uno stato avanzato, invece, il laser è una buona soluzione: agisce grazie a un’abrasione tramite forellini negli strati sotto l'epidermide, ma ogni seduta - eseguita rigorosamente da uno specialista - richiede un budget importante. Un'altra scelta possibile è l'acido ialuronico che permette di riempire i vuoti causati dalle smagliature. E per chi è alla ricerca di rimedi naturali, impacchi di fanghi termali e massaggi con olio di mandorle.

Navigazione
© 2011-2018 - Akoa.it - Tutti i diritti riservati - Note Legali